Angelo Casé nasce il 16 dicembre 1936 a Locarno, dove è cresciuto, e scompare a Minusio , comune in cui ha insegnato nelle scuole elementari, il 10 marzo 2005. Nella sua carriera ha scritto poesie, racconti (soprattutto per bambini) e saggi intorno alla pittura. Il suo valore emerge nella produzione poetica con le raccolte "I compagni del cribbio", "Le precarie certezze", "Al dunque". Di Casé, Flavio Medici scrive: "Casé è soprattutto cantore ispirato di un mondo immutabile, arcaico e rurale, in cui le voci della natura diventano oracoli e sono assunte a maestre del vivere". Una poesia altamente simbolica quindi, in cui tuttavia il fantastico e l'onirico si mescolano a una realtà infantile che spesso viene restituita sotto forma di lucido disegno.